tec! drudo

(banali) tecnicismi su blog

Archive for aprile 2010

Proteggere file e cartelle (geek style)

leave a comment »

Brevissimo articolo per suggerire un metodo comodo e veloce per proteggere un file o una cartella da sguardi indiscreti sul vostro Mac OS X. Ah (!) sottolineo la banalità dell’operazione per chi arriva da Linux… ma tant’è!

Si tratta di aprire la shell il terminale e digitare le seguenti righe:

$ chmod 000 Nome_Cartella
$ sudo chown root Nome_Cartella

Fine. Non mi dilungo oltremodo, ma se volete più informazioni sul comando chmod e chown cliccate sui rispettivi link.

Volendo su iTecnologici.com è disponibile iLock 1.2 (download) di cui ho già scritto in questo articolo.

Annunci

Written by luciano

27 aprile 2010 at 16:12

Pubblicato su Apple, Flash

Tagged with , , ,

Cercare nel mac (geek style)

with 2 comments

Ammetto che ormai la morbidezza di Os X ha assopito molto del mio spirito linuxiano, così non mi sono affatto stupito quando, rileggendo l’articolo precedente, mi sono reso conto di aver dimenticato di brutto un metodo per la ricerca all’interno del nostro mac… con il terminale.

Si tratta del “famoso” locate, comando di certo non nuovo per chi ha utilizzato linux per più di un giorno :). Ad esser sincero non ero troppo convinto della sua presenza all’interno di  Os X, ma un bel tab dopo la stringa “locate” ha sciolto ogni dubbio!

Il comando cerca all’interno di un file indice che in Os X viene salvato in /var/db/locate.database, naturalmente se il comando non è mai stato utilizzato, alla prima ricerca il sistema ci informa della cosa e ci spiega cosa fare:

$ locate ntfs

WARNING: The locate database (/var/db/locate.database) does not exist.
To create the database, run the following command:

sudo launchctl load -w /System/Library/LaunchDaemons/com.apple.locate.plist

Please be aware that the database can take some time to generate; once
the database has been created, this message will no longer appear.

Dopo il lancio della stringa per creare il file locate.database il terminale non rimane “in attesa” ma si rende subito disponibile… questo non significa che il file è già stato creato, è infatti necessario attendere qualche secondo (sentirete macinare l’HD).

Ora basta un bel locate <string> per cercare quello che volete, magari un | more a seguire potrebbe aiutare nella lettura. Per altre opzioni vi rimando al man del comando.

Ultima cosa per aggiornare (no, non si aggiorna da solo) il benedetto file che funge da database basta dare il comando:
sudo /usr/libexec/locate.updatedb

Buone Ricerche!

Written by luciano

16 aprile 2010 at 16:36

Pubblicato su Apple

Tagged with , , , ,

Cercare nel mac

leave a comment »

Come tutti sanno cercare cose sul proprio mac è decisamente semplice visto e considerato la presenza del buon spotlight. Ma come forse non tutti sanno dall’introduzione di “Leopard” questo strumento non ravana cerca nelle cartelle di sistema (es. /Library, /System, ecc.), operazione che in alcune occasioni potrebbe essere utile!

Come fare quindi per sopperire a questa “mancanza”? Vi propongo due soluzioni: una attraverso l’uso di Finder, l’altra attraverso l’applicazione gratuita Find Any File da installare sul proprio sistema. Quest’ultima, sviluppata da Thomas Tempelmann, è giunta alla release 1.4.2 datata 4 Gennaio 2010 ed è compatibile con i sistemi Mac OS X 10.4 o succesivi (Tiger, Leopard, Snow Leopard).

Finder

  1. aprire il Finder e premere cmd+F;
  2. nel primo menu a tendina scegliere “Altro”;
  3. nella finestra che comparirà scegliere “Documenti di Sistema”;
  4. ora nel secondo menu a tendina scegliere “sono inclusi”.

Find Any File

Qui c’è poco da dire: scaricate l’applicazione (4.2 Mb), mettetela in “Applicazione”, lanciatela e… cercate! L’utility sembra spartana, ma il suo sporco lavoro lo svolge bene, certo non ricerca nel contenuto dei file come Spootlight, ma tant’è!
Dopo il salto degli screenshot esplicativi.

Leggi il seguito di questo post »

Written by luciano

14 aprile 2010 at 13:57